Pies Descalzos.

Sinceramente non so cosa dire su di me.
Penso di avere una doppia personalità.
Una parte semplice, timida, di poche parole.
Insomma, una di quelle che non noti subito, che solo guardandola da lontano, capisci che non ti interessa.
Ma l'altra metà di me è totalmente diversa, ed è quella parte che in pochi conoscono, quella pazza, quella senza paure, senza pensieri, sincera, quella parte per la quale in pochi hanno fatto sforzi e non si sono arresi.
So di non essere perfetta, di essere spesso troppo lunatica, e so anche di essere una di quelle persone di cui ti innamori subito... ma questo lo vedo come uno dei miei mille difetti.

Home Theme Ogni domanda ha sempre una risposta. ;) Submit

Devo cercarmi sempre gli amori impossibili?!

nomemirescomoantes:

Puoi andartene dove ti pare, davvero.
Puoi andartene al mare,
in montagna,
a Parigi,
in Giappone,
al cinema,
sulla Luna,
su Marte,
in un pub dall’altra parte della città.
Puoi andartene anche al diavolo se ti capita, perché anzi forse un po’ te lo meriti pure.
Puoi andare dove vuoi, credimi,
ma non via da me,
che sei la mia condanna.

Puoi andartene dove ti pare, davvero.
Puoi andartene al mare,
in montagna,
a Parigi,
in Giappone,
al cinema,
sulla Luna,
su Marte,
in un pub dall’altra parte della città.
Puoi andartene anche al diavolo se ti capita, perché anzi forse un po’ te lo meriti pure.
Puoi andare dove vuoi, credimi,
ma non via da me,
che sei la mia condanna.

Sono timida, è vero, ma non è soltanto colpa mia. E’ che una volta o due devo aver provato a dire le cose che pensavo, una volta o due devo aver provato a parlare con il cuore in mano, una volta o due devo essermi sentita libera, in passato. E qualcuno, quelle volte, deve aver riso. O deve avermi preso in giro. O deve avermi trattato come una sciocca, con sufficienza. Così va da sé che adesso, prima di aprire bocca, tremo.

ask.fm/Cicibeta

(Fonte: )

Fammi una domanda

Stephen King.  (via toanywhere)

(Fonte: theprovocationofwoodstock, via indigoadhd)

Quella fu l’ultima volta che ci parlammo e nessuno dei due lo sapeva. Non lo sappiamo mai, vero? Almeno avevamo finito scambiandoci parole d’affetto. Mi resta questo. Non è molto, ma almeno è qualcosa. Ad altri va peggio. È quello che mi dico nelle lunghe notti in cui non riesco a dormire. Ad altri va peggio.

Cosa mi manca?
Mi manca la vecchia me.
Sì, quella di cinque anni fa, spensierata, piccola, ingenua, nemica della tristezza, quella curiosa di conoscere l’amore, che sognava, che sperava.
Mi manca.
Ma sai cosa mi manca più di tutto, di quella vecchia me? Tu.
Mi manca pensare a te giorno e notte, mi manca scriverti, sentire la tua voce, il tuo profumo, contare i giorni e le ore che mancavano per vederti, sognarti, addormentarmi con la tua buonanotte e svegliarmi con il tuo buongiorno, scriverti le lettere e aspettare le tue, staccare i petali delle margherite sperando sempre nel “mi ama”, mi manca cercare la Luna piena nel cielo e pensarti, e piangere… ma di felicità, perché solo tu riuscivi a farmi versare litri di lacrime, facendomi bagnare i cuscini, anche solo con un “Ti Amo” .
Tu mi facevi sentire importante. Unica.
Ora è passato così tanto tempo e le cose sono cambiate, io sono cambiata e anche tu, siamo cresciuti. Ma c’è una parte di quella vecchia me, che rimane nascosta ma c’è ancora, anche se sa che è inutile e dovrebbe andar via.
Ed è quella parte di me che spera.

Francesca Berardi.

(via diioporco)

(Fonte: sorrisidisperati, via ventiquattroottobreduemiladodici)

Quando qualcuno vede una citazione : oh, che bella, ora la rebloggo.
Quando la vedo io : ma perché non è venuta prima a me in mente?

I will love you unconditionally.
TotallyLayouts has Tumblr Themes, Twitter Backgrounds, Facebook Covers, Tumblr Music Player, Twitter Headers and Tumblr Follower Counter